Ultime notizie dal mondo dei viaggi e del Turismo, Consigli utili, normative, avvisi particolari

Italiano | English

Nominativo: 

Email:

Ho preso visione della informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali.*     Si No

 

 

Cambogia, Siem Reap la posta d'accesso ad Angkor Wat

 

Magari state pensando di partire alla scoperta del leggendario tempio di Angkor Wat in Cambogia, o magari avete avuto la fortuna di averlo già visitato.

In entrambi i casi il nome Siem Reap vi sarà familiare. Siem Reap è infatti la porta di ingresso a quella meraviglia architettonica nella foresta chiamata Angkor Wat e rappresenta la testimonianza più vera della storia, spesso travagliata, della Cambogia.

 Capoluogo dell’omonima provincia nella Cambogia nord occidentale, Siem Reap è stata fondata sulle rive del lago Tonle Sap, la più grande riserva d’acqua dolce dell’intero sud-est asiatico.
Siem Reap significa Siam sconfitto, e risale ai conflitti tra l’impero Khmer e l’impero del Siam (corrispondente all’attualeThailandia) nel XVII° secolo in cui il primo ebbe la meglio.
Per secoli cittadina sonnolente e immersa nel silenzio, Siem Reap iniziò la sua ascesa agli inizi del ‘900, quasi in contemporanea con la sua inclusione nei territori dell’Indocina francese.
Nel 1901 l’École Française d'Extrême-Orient organizzò infatti per la prima volta nella storia una spedizione alla ricerca delle rovine di Angkor.

Il clamore della scoperta fu tale che, nello stesso anno, arrivarono i primi turisti dalla Francia, un gruppo di 200 persone desiderose di conoscere quel capolavoro immerso nella foresta. 
A partire da quel giorno Diem Reap ha conosciuto una crescita sbalorditiva grazie al turismo. Risale al 1929 l’apertura del primo hotel di lusso, l’elegante Grand Hotel d'Angkor di puro gusto francese. L’influenza di Parigi è ancora oggi ben visibile nel centro cittadino, in particolare nell’area di Old Market, dove l’architettura coloniale si mescola al tradizionale stile orientale creando un connubio di rara bellezza.

Con l’ascesa dei Khmer Rossi, nel 1975, i cittadini di Siem Reap (come di tutte le città della Cambogia) vennero deportati in massa verso le campagne.

La città inizio un rapido declino, dalla quale si è ripresa alla fine degli anni ’90 insieme alla caduta del regime.  Nonostante il grande afflusso di visitatori e la conseguente proliferazione di hotel, ristoranti e attrazioni turistiche, Siem Reap ha mantenuto intatto il suo fascino tradizionale e l’atmosfera pacifica e tranquilla che da sempre la caratterizza. Se non vedete l’ora di partire alla volta di Angkor Wat troverete ad accogliervi una magnifica città, speciale e accogliente.


 

 

Galleria Immagini

 

Richiesta Informazioni

per richiedere informazioni su questo pacchetto di viaggio compilare il seguente modulo:

Cognome:

*

Nome:

*

Telefono:

*

Indirizzo:

Città:

E-mail:

*

Richieste:

Ho preso visione della informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali.*

Si No

Autorizzo l'invio di materiale pubblicitario da parte di The World is Mine.
Si No

   
 

 

The World Is Mine - Luxury Travel Operator & Travel Agency

The World is Mine - Palazzo Capponi delle Rovinate - Via dé Bardi, 36 - 50125 Firenze

Tel. +39 055.234.7663 - Fax +39 055.200.8266 - info@theworldismine.it - PEC: theworldismine@pec.it
JDR consulting s.r.l. - PI e CF 05589770485 - Capitale sociale eur 10.000,00 iv - REA 558946 CCIAA di Firenze
Privacy Policy | Cookies Policy

 

 

The World is Mine Firenze - Ultime Notizie - Viaggi - Normative - Sicurezza - Scioperi - Notizie di carattere generale