Ultime notizie dal mondo dei viaggi e del Turismo, Consigli utili, normative, avvisi particolari

Italiano | English

Nominativo: 

Email:

Ho preso visione della informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali.*     Si No

 

 

Ryanair si adatta e rimborsa

Ryanair sta operando i voli come da normale programmazione tra l’Irlanda e l’Europa continentale e dalla Gran Bretagna all’Europa continentale, con voli extra verso Spagna, Italia e Canarie per riproteggere i passeggeri rimasti a terra a causa della chiusura dello spazio aereo europeo per gran parte degli ultimi sette giorni.

Il vettore low cost irlandese ha annunciato che si conformerà alla normativa EU261 che impone alle compagnie aeree dell’Unione Europea il rimborso di “ragionevoli ricevute di spese” – come disposto nella stessa EU261 – dei passeggeri rimasti a terra.

Secondo la normativa EU261, ricorda Ryanair, i passeggeri non hanno diritto a un compenso, poichè la chiusura dello spazio aereo europeo negli ultimi sette giorni è avvenuta fuori dal controllo delle compagnie aeree europee.

O’Leary: “Normativa assurda e discriminatoria”
«Gli eventi degli ultimi sette giorni evidenziano come la normativa EU261 sia assurda e discriminatoria nei confronti delle compagnie aeree europee – ha commentato Michael O’Leary, ceo di Ryanair – mentre gli operatori concorrenti come traghetti, autobus e treni sono obbligati a rimborsare i passeggeri limitatamente al prezzo del biglietto pagato. Le compagnie aeree sono tenute dal regolamento a far fronte a spese potenzialmente illimitate, in circostanze in cui vi è stata una chiusura catastrofica dello spazio aereo europeo negli ultimi sette giorni, in quanto i governi dell’UE e i legislatori hanno applicato erroneamente un divieto generale di sorvolo sullo spazio aereo europeo».

«Ryanair – ha aggiunto O’Leary – ha condotto una lunga campagna per questi rimborsi previsti dalla legislazione a tutela dei diritti dei passeggeri, rimborsi che devono essere limitati al prezzo del biglietto pagato così come per treni, pullman e compagnie di navigazione. Noi – ha concluso – continueremo a lavorare con la European Low Fares Airlines Association e con altri organismi di settore per convincere la Commissione Europea e il Parlamento Europeo a modificare tale regolamento per l’introduzione di un limite ragionevole alle domande di rimborso».

Fonte: L'Agenzia di Viaggi

http://www.lagenziadiviaggi.it/notizia_standard.php?IDNotizia=153677&IDCategoria=1


 

 

Galleria Immagini

 

Richiesta Informazioni

per richiedere informazioni su questo pacchetto di viaggio compilare il seguente modulo:

Cognome:

*

Nome:

*

Telefono:

*

Indirizzo:

Città:

E-mail:

*

Richieste:

Ho preso visione della informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali.*

Si No

Autorizzo l'invio di materiale pubblicitario da parte di The World is Mine.
Si No

   
 

 

The World Is Mine - Luxury Travel Operator & Travel Agency

The World is Mine - Palazzo Capponi delle Rovinate - Via dé Bardi, 36 - 50125 Firenze

Tel. +39 055.234.7663 - Fax +39 055.200.8266 - info@theworldismine.it - PEC: theworldismine@pec.it
JDR consulting s.r.l. - PI e CF 05589770485 - Capitale sociale eur 10.000,00 iv - REA 558946 CCIAA di Firenze
Privacy Policy | Cookies Policy

 

 

The World is Mine Firenze - Ultime Notizie - Viaggi - Normative - Sicurezza - Scioperi - Notizie di carattere generale